htno

HTNO: L’artista che ci ha conquistato con “MARTA DA LEGARE”

Una scanzonata canzone d’amore. Questo gioco di parole mi è venuto subito in mente ascoltando “Marta da legare”, il primo singolo di HTNO. Ammetto che è stato amore a prima vista, sarà stato per il ritmo spensierato o per il testo che mi ha convinta al primo ascolto. HTNO ha delle capacità comunicative ed una simpatia dalla quale si può solo imparare. Perché si, la musica è una cosa seria, ma anche la più grande fonte di svago. Va bene, va bene! Io ci provo a non essere di parte! Ma come si fa a non apprezzare uno come lui che ha la creatività nel sangue!

“Tornato single, una notte ho sognato di rivedere la mia ex. Ecco, poi una sera l’ho rincontrata veramente, a distanza di pochi giorni tra l’altro. Le ho proposto di riaccompagnarla, ricevendo un bel NO secco in cambio. Tornando a casa mi è presa l’ispirazione: ho scritto il pezzo in una sola notte, ma poi è rimasto li. Non sono più legato a lei adesso, quindi ho ripreso in mano il tutto e ho pensato di pubblicarlo.”

Chi lo dice che la fine di una bella storia, non possa essere l’inizio di un progetto nuovo? “Ognuno di noi è rimasto perso negli occhi di qualcuno. Evidentemente non era la persona giusta, allora impari a guardare avanti.” Un bellissimo messaggio non credete? Anche perché poi HTNO ci lascia una speranza: si ok, sei la cosa più bella che mi sia successa FINO AD ADESSO. “Quante cose succedono da un momento all’altro? Magari inizialmente non te lo aspetti, ma la novità è dietro l’angolo e magari anche la felicità. Quest’ultima parte è stata riadattata solo ora, poco prima della scelta definitiva di pubblicare il singolo. “

Avete presente “Ridere” dei Pinguini Tattici Nucleari? Una canzone che fa ripensare a qualcosa di andato, passato, che ci fa ancora male sotto sotto, eppure si chiama “Ridere”. Ecco, HTNO con “Marta da legare” ci parla di quell’amaro in bocca che tutti proviamo una volta nella vita. C’è un grande MA: la tristezza non deve mai fermare quello che sarà. Quindi si, il ritmo leggero e simpatico [come diciamo a Roma] te la fa pià a bene.

Un ottimo esordio per il cantante romano, che non nega di avere già tanti inediti pronti. Tra i suoi ascolti c’è un mix di vari generi, dagli anni ’20 fino ad oggi. Chissà se il prossimo singolo non sia una nuova sperimentazione di suoni. Sicuramente HTNO non smetterà di sorprenderci!

Davvero ancora non avete ascoltato “Marta da legare”? Recuperate immediatamente cliccando qui sotto! Soprattutto, fatemi sapere cosa ne pensate in attesa dei nuovi progetti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: