Riccardo Inge, la delicatezza del cantautorato

Certi singoli ti arrivano dritti al cuore, come certi autori del resto. Questo è il caso di Riccardo Inge e del suo nuovo singolo “Fulmicotone”, disponibile dal 2 Ottobre.

Ho avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con lui, rimanendo colpita non solo dalla sua voce, ma anche dalle tematiche del nuovo singolo. “Fulmicotone” parla di noi eterni romantici, quelli che si innamorano ancora degli sguardi, che sono fiduciosi di poter assaporare ancora quelle piccole cose che l’amore lascia dentro di sè per sempre. In realtà quella del singolo è una storia d’amore che non nasce, non c’è una trama precisa da raccontare, quanto un gioco visivo tra i due protagonisti del brano.

Cos’è l’amore per Inge? “Io non parlo spesso d’amore, ci vuole davvero coraggio! Questa volta è stato un bellissimo caso. L’amore è qualcosa che non può essere del tutto spiegata, ricca di sfumature e che certo, a volte può far soffrire.”

Il videoclip, diretto da Andreas Pinacci, vede come protagonista una ragazza che ascolta la canzone dedicatagli proprio da un ex amante. Chi non si è mai trovato in questa situazione?
Una cosa è certa, Riccardo Inge racconta in maniera delicata, uno dei temi più belli che caratterizza il cantautorato italiano per eccellenza: i sentimenti.

Avete già ascoltato il singolo? Lo trovate qui sotto e nei migliori digital store.