#One&Only Models: Giovanni Patiti

Bello alto e con gli occhi azzurri. Giovanni è un ragazzo solare ed estremamente carismatico, il bello che balla. Ha come leitmotiv il “sempre con i piedi a terra” ! La moda offre delle opportunità che a volte possono far montare la testa, ma lui ha deciso di essere sempre se stesso senza lasciare che i meccanismi si impossessassero di lui. A oggi è difficile trovare personalità così motivate e decise. La moda è un circolo virtuoso pieno di aspetti e il bel Patiti sta domando tutto questo con grande capacità. Giovanni Patiti segnatevi questo nome ne sentiremo parlare.

 

 

 

 

Ciao Giovanni! Ci fa molto piacere poterti ospitare oggi! Iniziamo subito con una domanda di rito: quando hai iniziato a farti strada in questo mondo?
Ciao ragazzi grazie infinite per questa opportunità e per la vostra disponibilità. Ho iniziato a fare il modello a 16 anni attraverso un casting per la Wella, con la quale ho realizzato la prima sfilata per una scuola di design chiamata NID. Ero davvero impacciato, considerando che fino ad allora non avevo mai studiato nulla sulla moda, ma sono stato preso al casting ed è stata una bellissima esperienza. Da lì ho iniziato con i primi shooting locali per creare il mio book.

12C’è un brand o un collega al quale ti ispiri per la tua carriera e magari anche per lo stile di tutti i giorni?
C’è un brand con il quale ho il piacere di collaborare ed essere un traveling tailor (sarto itinerante), che ad ora rappresenta a pieno il mio stile, ovvero il business man.  Il su misura è uno stile fantastico, dove puoi creare abiti e camicie su misura personalizzati anche a prezzi vantaggiosi, ma dove sicuramente puoi sfoggiare in pieno chi sei e cosa vuoi rappresentare.
La moda è un ambiente difficile, quali sono le difficoltà che hai trovato tu nel tuo percorso?
E’ stata sotto certi aspetti una gran prova di forza e di volontà, perchè come sapete  i criteri richiesti per fare il modello sono tantissimi e la concorrenza è tanta. Personalmente ho avuto qualche difficoltà sulle taglie, perchè io sono una giacca 50 e la moda italiana veste taglie molto piccole. Nonostante ciò, però ho avuto modo di collaborare con importanti brand come Bulgari, Dolce e Gabbana.

Quali sono a tuo parere le caratteristiche che un giovane deve avere per farsi strada?
La caratteristica fondamentale è l’altezza, ahimè, sia l’uomo che la donna devono essere alti, la donna almeno 1.75 e l’uomo almeno 1.85. Ci sono varie tipologie di lavoro, tipo le sfilate, per cui addirittura si richiede l’altezza a 1.90, mentre sfilata per showroom anche 1.88 può andare. Sicuramente i lineamenti, i tratti particolari, e le caratteristiche particolari di ognuno fanno il loro gioco.

2019-10-05-hubscher-shooting-siena-46Come vedi la tua carriera tra 5 anni?
Diciamo che dopo 6 anni di gavetta da modello, ormai da 3 anni ho intrapreso la carriera di influencer. Questo mi ha permesso di lavorare da casa, ovvero a Perugia, ma di interfacciarmi con una realtà completamente diversa, ma soprattutto con centinaia di brand nel mondo. Questo è un lavoro che richiede una grande cura quotidiana del proprio profilo su Instagram, ma che permette di avere importanti guadagni. Spero tra 5 anni di raggiungere numeri ancora più importanti attraverso i social. Non nego che ho sempre desiderato fare il modello ad altissimi livelli, nonostante le grandi soddisfazioni che il mio lavoro mi da ogni giorno.