#Music Cincilla presenta “Sogni in saldo”

Dal 4 maggio è disponibile su tutte le piattaforme digitali “SOGNI IN SALDO”, EP di debutto di Pietro Milella, in arte CINCILLA.

 

Ciao Cincilla, che piacere averti qui oggi! Come ti avvicini al mondo della musica?
Ciao Federica, mi fa piacere essere qui oggi! In realtà non ricordo nemmeno come mi sono avvicinato alla musica, ero piccolo avrò avuto 5 anni quando ho iniziato a prendere lezioni di piano. La musica è sempre stata la mia compagna, è cresciuta con me. Mi affascinava l’idea di creare i miei pezzi, poi l’anno scorso ho incontrato Pablo ed è nato il progetto Cincilla.

Chi ha influenzato maggiormente il tuo stile negli anni?
Sicuramente gli OASIS! C’è da sottolineare che negli anni sono arrivato ad approfondire anche il genere funky, R&B ed il cantautorato italiano.

Il titolo è molto di impatto, quale messaggio volevi lanciare precisamente? Soprattutto in un’epoca dove a volte sognare è davvero difficile.
Azzeccato per l’epoca potremo dire [ride] Il realtà il titolo ha tutta un’altra storia. Volevo sottolineare la naturalezza e la fluidità con la quale è stato realizzato l’intero progetto. Un qualcosa di così grande realizzato in tutta tranquillità come fosse routine, come fosse l’unica cosa giusta da fare.

I brani sono tutti bellissimi, però, vorrei mi parlassi meglio di “Cliché”, definito “un brano di una generazione alla ricerca di nuove colonne portanti a cui aggrapparsi”. Quali sono le colonne alle quali un cantautore va alla ricerca?
Posso parlarti apertamente del mio caso di cantautore, mi aggrappo molto al quotidiano e alle piccole cose che mi fanno stare bene giorno per giorno. Siamo una generazione ponte che sta vivendo un momento di forte precarietà ed incertezza. “Cliché parla” proprio di quelle domande esistenziali che la nuova generazione si pone rispetto a quello che sarà, alle nuove colonne che dovrà ritrovare per non arrendersi mai.

 

“Sogni in Saldo” è disponibile su Spotify al seguente link: https://spoti.fi/3c18wZo