#Sanremo2020 I look della prima serata: Achille Lauro non dispiace

Rullo di tamburi! Quest’anno ho deciso che ad affiancarmi durante le serate del Festival ci saranno alcuni “ospiti”, o meglio, alcune persone per me speciali che non hanno nulla a che fare con il mio mondo (eccetto l’ultima serata che sarà commentata da me dall’unico Maggini in himself!)

5029055_70th_Sanremo_Music1

 

5029118_2218_achillelauro_sanremo2020La prima serata l’ho passata insieme ad Alessandro, con commenti cattivi come “questa 33 anni de galera, no de carriera” e perle come “a Sanremo devi osare di più”. La voce del popolo! Devo dire che su una cosa eravamo del tutto d’accordo: lo scarso livello di stile e cura del dettaglio. Se da una parte avevamo l’eccesso sfrontato (e da noi votato 10 solo per il modello della mantella eccelsa!) di Achille in Gucci, dall’altra avevamo l’estrema semplicità di Marco Masini del tutto deludente, come del resto Morgan.

70th Sanremo MusicBellissima Elodie in Versace, quasi meglio di tutti gli outfit principeschi delle vallette, dove quel “quasi” al posto di “del tutto”, lo dobbiamo a  Rula Jebreal in Armani Privè che ha alzato il livello di stile tra le presentatrici.  Ahimè, speriamo Sabato la Leotta si rifaccia con qualche abito meno disneyano per certi versi.

rula-jebreal-look-sanremo-2020-1580862936197-638x425

Anastasio poco è piaciuto al nostro caro Alessandro, forse uno stile troppo semplice, abbiamo capito che deve la essere la musica a parlare, ma anche l’occhio vuole la sua parte. Bocciato. Diodato eccezionale, ma manca sempre quella piccola spinta in più per farmi dire “DIVINO”, cosa che invece devo riconoscere a Francesco Sarcina de “Le Vibrazioni”. Ottimo pezzo e cura del dettaglio, bellissima la spilla. 

mauro_iandolo_vibrazioni_sanremo2020

Irene Grandi passabile, grazie al taglio e colore di capelli che la rendono ancora una delle rocker che più amiamo (giuro Alessandro ha detto davvero questa cosa!) Rita Pavone? Beh, non potevamo aspettarcela in un tubino scintillante, ma nemmeno con il completo de ” Giamburrasca” leggermente rimodernizzato. Tiziano Ferro molto elegante, Fiorello classico e Amadeus, beh, chissà se il suo estro nelle serate a venire sarà pari ai brillantini della giacca.
Una serata appena sufficiente in fatto di look, decisamente meglio a livello canoro (forse). Ad alzare il livello arrivano la classe e l’eleganza, il cuor gentile e la forza di Antonio Maggio e Gessica Notaro non si battono. Perché i migliori look e i migliori brani sono sempre quelli fuori concorso?

antonio_maggio_gessica_notaro-625x350

Una sola cosa c’è da dire in attesa della seconda serata: in Elettra Lambo we trust!