#DFuture Sposare giuste cause tramite la moda

Che bella cosa la moda eh? La mia vita ruota intorno a tutto questo mondo così pieno e vario, dove ho avuto modo di conoscere due splendide donne. A me Ross e Fede piace chiamarle ” le WONDER”, perché hanno fatto del dolore un punto di inizio, anzi di rinascita. Ci ho scambiato due chiacchiere, approfittando della loro presenza come sponsor al #NMGipsy durante #PITTIUOMO96 

 

Sostieni-DFuture-1155

 

DFuture non è solo un brand di occhiali, bensì un vero progetto che vi fa onore!
Si, con DFuture, vorremmo alleggerire momenti difficili a persone che stanno affrontando la chemioterapia; con i nostri progetti, il più delle volte organizzati in locations fuori dall’ambiente ospedaliero, vorremmo regalare momenti di leggerezza, come il corso make-up che serve per riprendere le linee del viso (dopo la caduta di ciglia e sopraciglia), ridandone l’espressività per tornare a risentirsi belle e l’Ottobre Rosa per risolvere gli effetti collaterale della chemio sugli occhi, così fastidiosi da far “lacrimare” per l’occhio secco o da abbassamento della vista. L’onore è nostro, credici, alla fine di
ogni progetto siamo stanche, ma abbiamo una gioia interiore che ci viene la voglia di farne subito un altro… dopotutto questo argomento ci tocca moooolto da vicino!?

Come potremo definire lo stile DFuture?
Ci sono diverse collezioni sul nostro sito, sembra che non ci sia una linea uguale all’altra da non capirne a volte lo stile “DFuture”, ma il nostro intento è dare a tutti la possibilità di “innamorarsi” di un modello… siamo sempre alla ricerca di qualità e novità, vedi l’ultima del “fotocromatico-polarizzato-fashion”, non è da tutti avere un certo tipo di occhiale a quel costo.

D-future-BeBrave_DSC3711_3552-copia-300x200Parlateci un po’ del vostro favoloso rapporto. Ho notato che siete molto legate!
Amiche di amici, si sa, nei momenti del bisogno gli “Amici” si differenziano. Ross dice che  “Federica è stata per me la differenza! Avendo la mamma da anni che stava combattendo contro il cancro, ha capito che, io avrei iniziato un percorso molto duro e difficile da accettare. In silenzio mi ha reso tutto più facile,mi ha portata a fare quello che di più amo contro tutto e tutti… surf e scii… prendendosi dell'”incosciente”, ma felicissima di averlo fatto! E quando lo racconta ride!”
Fede ne approfitta per dire che “è stato ed è tutt’ora per me fondamentale, mettere il più possibile in una zona di confort in una situazione di “quasi” normalità sia mia mamma che dopo Rossella,arrivando a volte a scherzarci su in maniera rispettosa”. (ride)

DSS8197-Modifica-300x200Quali sono le difficoltà nel portare avanti un progetto simile?
Portare avanti DFuture è stato ed è tutt’ora difficile, uno perchè quando tratti argomenti come la chemioterapia, sei sempre sul “filo del rasoio”, due perchè abbiamo finanziato tutto all’inizio con i nostri risparmi, abbiamo fatto a meno di vacanze; abbiamo spostato le priorità su un qualcosa che difficilmente su web diventa forte se non fai investimenti su qualità con prezzi concorrenziali… siamo ancora alla ricerca del “salto in alto”, ma abbiamo una spinta in più, quella che “non siamo sole”, la gente ci ama
perchè vede l’impegno che ci mettiamo, e da lassù “donna Carletta” ci sostiene mandandoci “grilli” in casa… di questa storia ne parleremo più in là… è da scriverci un libro.

DSS4312-Modifica-300x200Parliamo meglio proprio della chemioterapia, a quanto pare la sanità non aiuta molto chi si trova in condizioni poco gradevoli, specialmente dal punto di vista psicologico. 
La volontà della sanità per dare sostegno c’è! Quello che manca è tutto ciò che serve fuori protocollo; sono le risposte alle mille domande che emergono nella testa delle persone che stanno facendo chemioterapia,
Le più frequenti emerse dalle pazienti sono state: “come affrontare le proprie emotività e debolezze del momento?”; “cosa mangiare quando hanno il sapore metallico sulla lingua?”; “cosa fare per non sentirsi guardate con occhi diversi dalle altre persone?”; “cosa fare quando sentono l’occhio secco… ” Rossella dice: tutte queste domande me le sono poste anch’io a Fede è stato anche chiesto da una Mamma in terapia il proprio parere da figlia, se avesse avuto dei consigli da darle per affrontare tutta la siruazione agli occhi dei 3 figli. Inoltre il desiderio più grande sarebbe da parte di quasi tutte affrontare tutti questi effetti collaterali fuori dall’ospedale in locations piacevoli come se non fossero legati alla terapia. La gente ha voglia di staccare la spina dall’ospedale, ma vuole giustamente gente competente del settore. Il nostro sogno è quello di creare un Centro polifunzionale di riferimento, dove i pazienti si affacciano gratuitamente e pensano a tutto tranne agli effetti collaterali, che post terapia passano, vorremmo che si
concentrassero sulla guarigione.

Ci sarà una nuova collezione DFuture oltre a quelle già disponibili?
E’ appena uscita la nuova line di occhiali con lenti fotocromatiche polarizzate, che rendo l’occhiale utile tutto l’anno: d’inverno perchè lievemente colorato elimina i riflessi e lo porti bene negli ambienti chiusi e d’estate perchè, colorandosi agli UV sempre più,  è molto protettivo essendo polarizzato.

Dove possiamo acquistare gli occhiali e sostenere il progetto?
Il sito per acquistare è http://www.d-future.it. Nel periodo natalizio facciamo anche coupon per le aziende da regalare ai propri dipendenti o clienti; cerchiamo anche di sensibilizzare ai regali per compleanni o eventi in generale, sul sito è tutto spiegato alla voce “sostieni DFuture”.

dfuture-1024x767