#April Camilla Dobrovich è la Modella Del Mese

Una sola parola: personalità.
Questo mese diamo il benvenuto a Camilla Dobrovich!

@1111management • CamillaDobrovich070B

Thanks to “11:11 Management”

Ciao Camilla! Iniziamo subito con una domanda di rito: quando hai iniziato a farti strada in questo mondo?
Ciao Fede, un saluto a tutti i nostri lettori! Tutto è iniziato quando avevo 14 anni ed ero già alta un metro e settanta, molte persone che incontravo, ma anche parenti e amici, mi dicevano che avevo il fisico da modella e sarei stata adatta per questo lavoro. Sono stata fermata un paio di volte per strada a Roma da alcuni scouter di agenzie, così ho colto l’occasione e ho provato a fare qualche appuntamento, ma ero davvero piccola e mi dissero tutti di tornare dopo un paio di anni. Quando avevo 16 anni ho riprovato, e dopo un po’ di tentativi, ho finalmente trovato la persona che credesse in me, pronta ad investire e puntare su di me, e così mi sono affidata a lui.

@1111management • CamillaDobrovichRUNWAY018 [DOLCE & GABBANA]Quali sono state le tue collaborazioni? Qual è quella che ti ha fatto crescere di più?
Ho fatto diverse esperienze, ho iniziato a Roma sfilando per stilisti emergenti. Quando ho finito il liceo, a 19 anni, sono andata a Milano e Parigi. Ho sfilato per Dolce&Gabbana più volte, per Armani Privé, Moncler e Y/Project. Ho collaborato con Valentino, Fendi e Azzedine Alaia. Più che un lavoro in particolare mi sono sentita molto cresciuta dopo l’esperienza fuori casa, a parlare un’altra lingua e a dovermi gestire da sola. Un’altra cosa che mi ha fatto crescere e tuttora mi aiuta a maturare sono i continui “no” che mi sento dire ai casting: questo è quello che mi spinge a migliorare e non mollare mai!

Quali sono, secondo te, tutti i pregiudizi che una modella deve affrontare in questo mondo?
Il mondo della moda può essere molto complicato e stressante, ci vuole una personalità molto forte per riuscire. A differenza di ciò che si pensa, ovvero che le modelle sono stupide, bisogna essere molto intelligenti per sopravvivere in questo mondo. Molte ragazze che conosco, me compresa, studiano, vanno all’università (chiedete al mio agente le volte che gli ho fatto cambiare i miei piani e le mie partenze a causa di esami!!), sanno almeno 3 lingue e sanno gestirsi da sole anche cose amministrative (trovarsi ad aprire una partita iva a 20 anni non è da tutti). Un altro pregiudizio che si sente spesso è che “le modelle non mangiano” oppure “le modelle sono anoressiche”. Purtroppo per qualcuna è vero, ma spesso sono solamente attente a ciò che mangiano, per mantenere il fisico e curare la pelle. Poi ci sono quelle come me, molto fortunate, così di costituzione, quindi mangio davvero di tutto, infatti spesso le persone mi guardano stupite. Un mese fa le agenzie di Parigi e Milano mi hanno chiesto di prendere un paio di kili, perchè dovevo aver perso un po’ di peso per le corse tra un casting e uno show durante la settimana della moda. Il mio agente mi ha “prescritto” una settimana di Mc Donalds e dolci! Alla fine ho 1 metro e 80 da riempire!

@1111management • CamillaDobrovich101Ti trovi più a tuo agio sul set o in passerella?  
Assolutamente passerella! È un’ adrenalina incredibile e come lavoro è molto più piacevole, dinamico e meno stressante di stare ore sul set per fare delle foto.
Cosa ti senti di consigliare a chi vorrebbe intraprendere un percorso simile?
Provateci se è quello che volete voi, non i vostri genitori o chi per voi: la determinazione è la regola numero uno. Abituatevi a critiche e porte in faccia, è parte del lavoro! Iniziate ad apprezzare voi stessi e credere in voi, altrimenti nessuno lo farà al posto vostro. Ponetevi degli obiettivi e fate di tutto per raggiungerli, senza arrendersi ai primi ostacoli.

Cosa ti auguri per il futuro? Se chiudi gli occhi, Dove vorresti vederti tra 10 anni?
Al momento, se chiudo gli occhi, rischio di addormentarmi perchè sto rispondendo su un treno per Milano che ho dovuto prendere stamattina prestissimo! Non saprei dirti esattamente dove mi vedo tra 10 anni. Mi auguro di essere ancora in questo ambiente e di continuare a lavorare bene, ma se così non fosse la vita è anche altro e la bellezza delle cose non è solo nel mondo della moda. Il fatto è che non sono abituata ad immaginare il futuro: sono tendenzialmente pratica sul presente.

 

@1111management • CamillaDobrovich115 (Edited)Se avete già letto l’intervista del Modello del Mese (#April Andrea Tavella è il Modello del Mese), avrete sicuramente capito che la mia intenzione è combattere i vari pregiudizi che negli anni si stanno sviluppando nel mondo della moda. “Bisogna essere molto intelligenti per sopravvivere in questo mondo!” Ha affermato Camilla, bellissima, senza peli sulla lingua e dotata di un’accattivante eleganza. Ha fatto della moda il suo valore aggiunto, certo sacrificando a volte gli altri obiettivi prefissati, ma con la consapevolezza di poter arrivare in alto. Un grande sogno la moda, adatto solo a chi si ama davvero.
Dalle passerelle di Dolce e Gabbana, Moncler e Y/Project a…? Intanto potete seguire Camilla su IG come @camidobro, in attesa di vederla sfilare fieramente sulle prossime catwalk internazionali!