#NEWFACES GIOVANI, COMPETITIVI E AMBIZIOSI: ALICE NANNINI

Da due anni a questa parte ho conosciuto fiumi di persone. Gente innamorata della sua passione come fosse l’unica cosa per la quale vale la pena alzarsi la mattina. Quello che mi ha sorpreso è stato che la maggior parte di loro fossero minorenne o neo maggiorenni, questa cosa mi ha fatto sentire in difetto visto che trovato il coraggio di aprire un mio blog solo a 21 anni! Questo mese con noi : Alice Nannini.

Ciao Alice. Quando ti sei avvicinata al mondo della moda?
Ciao a tutti! Ho avuto l’occasione di avvicinarmi al mondo della moda
all’età di 16 anni, quando dopo un momento difficile a livello
personale ho iniziato a fare delle sfilate, forse per riuscire a
riacquisire fiducia in me stessa. Proprio durante una di queste
sfilate ebbi l’occasione di conoscere Shari Fontani, che mi propose di
farle da modella per la sua collezione di scarpe e borse “Indossa il
tuo peccato by Shari”.

Pubblicità con Shari FontaniSe non sbaglio, hai anche un altro grande sogno nel cassetto che
riguardo il mondo dello spettacolo. Hai già avuto qualche esperienza?
Più che il mondo dello spettacolo ho scoperto il mondo della
recitazione, sentivo che avevo bisogno di iniziare questo tipo di
percorso e proprio in quel periodo conobbi Domenico Costanzo che mi
fece conoscere la Scuola di Cinema Immagina. Ho studiato lì per tre
anni recitazione cinematografica e devo ringraziare il mio maestro
Giuseppe Ferlito per la passione che è riuscito a trasmettermi.
Durante il terzo anno di studio, ho avuto l’occasione di interpretare
il ruolo da protagonista nel film “Toct”, regia di Giuseppe Ferlito e
devo dire che quest’esperienza sul set è stata una conferma a livello
personale che mi ha fatto capire che questo è ciò che voglio veramente
fare nella mia vita.
Dopo la scuola, non ho mai smesso di studiare e approfondire, tra
workshop intensivi a Roma e corsi di recitazione in inglese.
Quest’anno mi sono affacciata anche al mondo del teatro e sono entrata
nella Compagnia Teatrale del Teatro Dante di Campi Bisenzio.
Amo tutte le emozioni, positive ma talvolta anche negative, che la
recitazione riesce a darmi.

Cosa ti attrae di più del mondo della moda?
Forse la cosa che più mi attrae della moda e del mondo della
pubblicità è proprio il concetto di riuscire ad esprimermi tramite una
foto o un video, cercando di valorizzare e caratterizzare l’oggetto in
questione.

Alice Nannini 4.jpgHai qualcuno che ispira il tuo percorso nel mondo dello spettacolo?
Sì, ci sono molti artisti che adoro, stimo e ammiro. Mi piace andare a
leggere le loro esperienze e i loro percorsi di vita e cogliere da
ciascuno di loro una speranza.
Una delle cose secondo me più affascinanti del mondo della recitazione
è proprio vedere come l’attore riesce ad interpretare personaggi
spesso anche molto diversi dalla propria persona. Ad esempio, Giulia
Michelini, credo che sia un’attrice favolosa e la cosa che più mi
piace di lei è proprio vedere come si trasforma nel set. Dico questo perché mi è capitato di vederla qualche volta in televisione e da
l’idea di essere una ragazza molto timida, una timidezza che nel set
scompare totalmente.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Non so cosa mi riserverà il futuro, per adesso sono una ragazza che
divide la sua vita tra lo studio alla facoltà di psicologia di Firenze
e i provini nel campo della recitazione e della moda.
Mi piace sognare ma allo stesso tempo so tenere i piedi per terra.
Credo che nella vita in generale per la realizzazione di un obiettivo
ci voglia impegno e una forte pulsione dietro, perseveranza e fiducia
in quello su cui ci stiamo dedicando.
Ed è proprio questo che io oggi pretendo da me stessa, voglio
rispettare questa mia passione, proteggerla ma allo stesso tempo
voglio continuare a mettermi in gioco senza lasciarmi scoraggiare dai
“no”, dando il meglio di me stessa.
In conclusione non so cosa mi riserverà il futuro ma so per certo qual
è il mio obiettivo, trasformare questo mio sogno nella mia
professione.