#Music Titti Smeriglio presenta “Non so dirti no”

Titti Smeriglio canta le sue canzoni che ci parlano con grande sensibilità, partecipazione ed un pizzico di ironia. Il suo modo di scrivere spontaneo ed apparentemente leggero esplora il mondo dell’amore e dell’assenza, per chiedersi in realtà se comprendiamo ed accettiamo la qualità delle nostre relazioni e quanto siamo in grado veramente di migliorarle.

TS_Cover_Non so dirti no

Ciao Titti che piacere essere qui con te oggi! Oltre ad essere una favolosa cantautrice collabori anche come songwriter per alcuni dei reality più belli della TV italiana..
Ciao Federica, un saluto a tutti i lettori. Eh si! Porto avanti questo lavoro con immensa gioia. Ho lavorato per “Chiedi a papà” Rai3, e “Coppie in attesa” Rai2; per il film “Orecchie” del 2017, per le serie televisive “La mafia uccide solo d’estate” e “Tutto può succedere” Rai1. Soprattutto per me è sempre un onore precisare che ho avuto al mio fianco professionisti del calibro di Paolo Buonvino e Santi Pulvirenti.

Il singolo che ha fatto da apripista all’album si intitola “Per i tuoi baci”. Di cosa parla?
Certamente è uno dei miei brani dove vediamo l’amore con gli occhi di un’ottimista. Una canzone romantica e speranzosa.

Perchè proprio il titolo “Non so dirti no” per l’album?
Parla delle relazioni d’amore, ispirato da alcune vicende personali. Faccio parte di quella categoria di artista che nei momenti di “struggimento” [ride] producono musica a go-go! Dentro ogni canzone c’è una parte di me, ma anche del mondo che mi circonda. Non è un amore appagato, è un amore cercato, voluto e che a volte ha portato il famoso “mal di cuore”.

Titti Smeriglio- per video singolo Per i tuoi baci

Sogni un duetto un particolare?
In questo momento mi viene da dirti Nata e Cristina Donà, per la loro profondità senza dubbio alcuno!

Cosa ti senti di consigliare ad una ragazza che vorrebbe intraprendere questo percorso?
Consigliare è difficile oggi come oggi! Potresti passare per una trasmissione, oppure fare più concerti possibili e instaurare dei rapporti con chi ti ascolta. Le strade sono molte, se dovessi consigliare con il cuore direi di credere in quello che si fa e in quello che si sente. La strada è dura, il percorso non è semplicissimo, ma se ci credi e segui l’istinto non te ne pentirai certamente.