#AlessiaBattini quattro chiacchiere con la vincitrice del Cantagiro 2018

La livornese Alessia Battini, vince questa edizione con il brano “Da Me” e ci racconta qualcosa in più sulle forti emozioni che solo il palco sa dare. 

 

IMG_9200.jpg

 

Ciao Alessia, complimenti! Quando ha iniziato a cantare?
Ciao Fede, grazie mille! Ho iniziato a studiare seriamente canto verso i 20 anni anche se la passione nacque a 14, tra i banchi di scuola grazie alla mia vecchia insegnante di musica che scoprì la mia dote del canto.

Cosa provi quando sei su un palco?
Quando sono sul palco è come se fossi a casa mia, mi sento libera e bene con me stessa. So che ho qualcosa da trasmettere, qualcosa da dire e proprio sul palco riesco a farlo.

Quali sono stati i momenti più emozionanti di questa esperienza così forte?
Ce ne sono stati molti e sinceramente non saprei da dove iniziare. Ma una cosa che mi è piaciuta tantissimo è il clima che si respirava poco prima della finalissima. Eravamo tesissimi ma tutti uniti e pronti a dare sostegno l’uno all’altro.

A chi dedichi la tua vittoria?
Beh sembra egocentrico da dire ma prima di tutto voglio dedicarla a me stessa. È stato un anno veramente duro per me e quindi voglio dedicarmela dicendo “ci sono anche cose belle che ti aspettano”. E voglio dedicare questo anche alla mia famiglia che mi sostiene sempre in qualsiasi momento senza mettermi pressione.

Ci sono progetti futuri dei quali puoi parlarci?
Ci sono molte strade da percorrere, la creazione di un EP interamente in chiave lirico-pop e vari video musicali. Al momento non posso dire altro.

Domanda di rito: Fatti un augurio per il futuro
Mi auguro di poter far si che il genere lirico-pop diventi più popolare. Le persone non lo conoscono molto ma come lo sentono se ne innamorano. Spero vivamente di poter continuare su questa strada migliorando di volta in volta.