Continuare a sperare

20228521_10155454518998476_5446747139697710837_n

 

E’ proprio vero che quando tutto sembra perduto, tutto sta per ricominciare. E’ questa la storia di Sabba, che dalla vittoria al programma “The winner is” ha ritrovato la forza per poter sperare, e affrontare le difficoltà ed è oggi qui per presentarci il suo singolo “Sparami”

 

D: Come nasce la tua passione per la musica?

R: Nasce da sempre, da piccolo ho fatto il ballerino. A 18 anni dopo averla interpretata come ballerino, ho iniziato a suonarla, seguendo un po’ le orme di mio padre che da ragazzo è stato un cantante.

D: Sei sempre stato sicuro della tua strada o hai avuto dubbi nel corso del tuo percorso?

R: Di recente ho avuto un periodo negativo, dopo la vittoria a “The winner is” ho ritrovato un po’ di forza.

D: Come approdi a “The winner is”? Ti aspettavi la vittoria?

R: Dopo un periodo di sconforto seguito ad un furto nella nostra sala prove, ho ricevuto la chiamata del programma. Inizialmente ero molto scettico, ma devo dire che sono stato rispettato artisticamente e mi sono stati affidati brani nelle mie corde ed è una cosa molto importante. Non mi aspettavo di diventare vincitore, magari ci contavo e speravo, e nel corso del tempo ho acquisito sempre più forza, avevo iniziato il percorso con la volontà di dare il mio meglio e volevo propormi ad un nuovo pubblico con qualcosa che fosse nelle mie corde.

D: Raccontaci del tuo ultimo singolo intitolato “Sparami”? Cosa vorresti trasmettere attraverso questo singolo?

R: Il singolo nasce dopo un percorso di ricerca, molti mi hanno suggerito di uscire subito dopo il programma, ma non mi interessava acchiappare l’onda mediatica ma piuttosto preferivo tirare fuori un bel lavoro. Con i producer ho iniziato a lavorare in maniera più pratica e quando mi sono sentita pronta lo abbiamo tirato fuori, quindi aspettare ha portato dei risultati.

D: E’ in uscita un disco?

R: Non posso ancora dirlo, c’è tanto materiale in archivio tra cui uno scritto da una straordinaria musicista.

D: Quali sono i tuoi futuri progetti?

R: Continuare a cercare nella musica di diverso, mischiando i vari generi creando qualcosa di nuovo da tutte le contaminazioni.

13321703_1231796696831372_1780537273554480261_nManuela Ratti nasce il 1 settembre a Bari nel 1994. E’ appassionata di scrittura e musica, e le piace trasportare queste emozionali trasformandole in qualcosa di condivisibile, sperando di poter donare un emozione o una bella sensazione a chi la legge