#VeronicaSorrentino Diario di un’ambiziosa sognatrice

Ogni tanto la domenica mi capita di non avere impegni. Oggi è una di quelle.
Il tempo non era dei migliori qui a Pisa. Mi sono riposata e mi sono messa a studiare. Avrei potuto organizzarmi per andare al mare e invece in questo maggio che sembra autunno niente … si sta a casa.
Mi sono svegliata a mattino inoltrato, sono rimasta qualche minuto nel mio lettone tra i guanciali a pensare. Pensavo che, RitaAurora
non c’era. Rita Aurora è mia cugina sta con noi da settembre perché studia a Firenze.
Lei dorme con me, ma a volte rimane a casa di mio zio, e questa notte è stata una di quelle volte. Abbiamo una cugina in comune, Alessia, che ha più o meno la stessa sua età. dicevo, ero sola nella mia grande camera e sentivo i miei genitori che si organizzavano per uscire, andavano a pranzo fuori, e io rimanevo a casa con mio fratello. Una domenica tranquilla tutta per me. Con tutta calma sono scesa giù in cucina a fare colazione.
Ho tirato fuori tutto quello che poteva esserci in dispensa e ho riempito il tavolo di tutto ciò che infilo nel latte. Mi piace troppo vedere il tavolo la mattina pieno di cose a mia disposizione, quando sono libera mi prendo tutto il tempo che voglio per la mia colazione, è un rito sacrosanto. La mamma si aggirava in casa assonnata, perché era tornata dal lavoro. Lei lavora in ospedale e fa anche i turni di notte. La vedevo stanca e gli ho imposto di dormire un po’ ’’. Alla fine l’ha fatto, anche se per poco, si è riposata.
Ho finito di “colazionare” e mi sono organizzata per studiare … la tavola ha cambiato scenario è diventata piena di libri, fogli e quaderni. Siamo agli sgoccioli e devo e voglio finire l’anno senza intoppi e spero di riuscirci .
Sono rimasta in pigiama tutto il giorno, ho pranzato con il mio fratellone. Lui cucina molto bene, mi ha preparato un bel piatto di ravioli al ragù e io li ho mangiati con gusto.
E poi via a studiare, gli intervalli erano fatti di sbirciate ai messaggi su Whatsapp. Alla fine per la sera, ci siamo organizzati per una giratina nel centro di Cascina, il paese in cui vivo. Cascina è un piccolo paese alle porte di Pisa molto carino, dove spesso incontro i mie è sempre cari amici, con cui sono cresciuta .
La settimana è stata un alternarsi di impegni scolastici e allenamenti , domenica 13 ho l’ultima prova regionale di Ginnastica a Montevarchi … la danza si intensifica perché gli impegni con le esibizioni si avvicinano, Giugno è alle porte.
Mercoledì prima di andare in palestra, la mamma mi ha dato un passaggio a Pisa per stare un po’ con Federica dove ho l’altro gruppo di amici.
Quando è arrivata l’ora, siamo andate a prender il bus per raggiungere il centro sportivo dove ci alleniamo per ginnastica. Marco ci ha messo sotto “torchio” e ci ha trucidato ! Aiutooooooo 🤪
Giovedì ero eccitata, perché avevo una nuova esperienza ho sfilato per una nuova stilista Lucia Castellana. Era tutto nuovo, a parte Sarajò che conosco da tempo, ho conosciuto una nuova compagna,
Benedetta simpaticissima.
Siamo arrivate sui lungarni alle 15,30, abbiamo impiegato ben venti minuti per trovare parcheggio, l’evento era nei pressi di Palazzo Blu. Un posto molto suggestivo con le finestre che davano sui lungarni, eravamo solo in tre, due uscite a testa per una clientela molto riservata. Abbiamo allestito l’angolo trucco per prepararci, Benedetta ha notato il mio trucco leggero ma efficace come lo voleva la stilista, ed ha voluto che truccassi anche lei, così ho fatto. Mi sono divertita a truccarla. È stata una sfilata affascinante, perché i capi erano tutti in seta, indossarli è stato un vero piacere, Lucia è bravissima. A seguito c’è stata la serata di intrattenimento, ma io sono venuta via perché la mattina c’era scuola. La sera successiva sono tornata, non vedevo l’ora perché mi è piaciuta tantissimo la prima esperienza e ripeterla era veramente entusiasmante, la seconda sera sono cambiati gli invitati, e quindi si è fatta per persone diverse. Lucia è stata molto contenta di me, ne sono orgogliosa. Lucia è molto esigente e i suoi complimenti sono preziosi. Sono tornata a casa comunque presto, ad aspettarci a cena c’era mio cugino Dario con la ragazza, e poi dovevo studiare matematica. Sono andata a scuola con ansia, mi aspettavo l’interrogazione di matematica, invece non mi ha chiamata, mi toccherà stare allerta anche la settimana prossima, almeno se lo faceva mi levavo il pensiero.
Dopo scuola sono andata a Pisa, ho pranzato fuori con alcuni amici e siamo rimasti insieme a passeggiare e divertirci, c’era il sole, per fortuna è venuto fuori e ci ha rallegrati, la mattina invece era nuvoloso. C’era anche tanta gente, si respirava finalmente un po’ d’aria d’estate, i lungarni con il sole che tramonta sono fantastici. Sono tornata a casa per l’ora di cena, ma dopo, un pochino con i miei amici di Cascina sono stata al parchetto vicino casa mia. Dopo averli salutati sono tornata a casa e mi sono trattenuta un po’ con mamma sul divano. Dieci minuti e poi destinazione letto. Mi aspettano oggi domenica mattina a Montevarchi, Marco e le mie compagne di ginnastica. Spero di fare bene tutti i miei esercizi, non sono pretenziosa, non potrei, perché come sapete nella ginnastica sono approdata da poco, ma posso dirvi che mi piace tantissimo. Ma vi racconterò tutto la settimana prossima, e vi parlerò anche di un altro evento di moda/spettacolo, al quale parteciperò a metà settimana. In Bocca al lupo a tutti per tutto.
Un abbraccio,

Veronica 🌸♥️