#VeronicaSorrentino Diario di un’ambiziosa sognatrice

Pensavo di dormire un po’ di più, visto che era domenica, continuare a sprofondare tra i miei guanciali e magari svegliarmi alle 11.00. Invece mamma mi ha buttato giù dal letto prima del previsto, per aiutarla a fare un pó di faccende domestiche. Quindi a malavoglia mi sono trascinata dalla camera al piano terra per forza di Inerzia , e come una zombie mi sono aggirata per la cucina per prepararmi il latte. Ho preso la mia grande tazza, regalo di qualche Natale fa del mio fratellone Alex, perché sapendo quanto sono golosa di latte e cereali e che la mattina ne faccio scorpacciata ,pensó a questo regalo molto utile. Ricordo ancora quel Natale di qualche anno fa, ansiosa di aprire quel pacchetto, curiosa di sapere cosa mi avesse regalato, levai subito il fiocco dorato e strappai la carta rossa, quando la vidi rimasi esterrefatta, una tazza enorme per il latte, di colore azzurro polvere con sopra scritto “cereali “ . Cominciai a ridere perché la trovai originale, era proprio fatta per me, come già vi avevo accennato qualche racconto fá il mio pasto principale è la colazione quindi niente di più azzeccato . Dopo la mia colazione luculliana ho preso energie e ho dato una mano a mamma.
Poco dopo è passato Alessio a prendermi per andare al mare. Eh si ! Sono ritornata al mare non potevo perdermi un altra bellissima giornata di sole di gioia e divertimento.
Lì ad aspettarci c’era Federica e poi si sono aggregati altri nuovi amici, una giornata passata tra risate, bagni d’acqua e di sole. Questa volta è stato Alessio a fermarsi per cena a casa mia, ma non abbiamo fatto tardi perché dovevamo studiare entrambi, quindi ci siamo salutati presto e io ho passato il resto della serata a studiare matematica. Due giorni di scuola intensi sono passati e la sera del martedì ero euforica perché mi sono organizzata la serata con Francesca e Alessio per andare a ballare. L’indomani era festa e si poteva fare tardi , ma non ho rinunciato ai miei allenamenti, ne di ginnastica e ne di danza, non potrei mai rinuciarvi lo faccio solo se sto veramente male. Quindi dopo danza sono andata da Francesca e poi a divertirmi . Per fortuna mamma mi ha fatto dormire un po’ di più, però quando sono arrivata giù ho trovato il caos. I miei genitori avevano spostato tutto per imbiancare e cosa ho fatto ? Dopo essermi rifocillata, mi sono infilata cose vecchie e armata di pennello e vernice ho dato una mano ad imbiancare.
Che poi vorrei capire perché si dice imbiancare se poi abbiamo colorato tutto? Mah… Comunque ora la cucina e il bagno sembrano avvolti in un atmosfera più rilassante, sono un verde salvia, anche se io ad essere sincera preferivo che la cucina rimanesse bianca. Per il resto della giornata sono rimasta a casa ad aiutare e la sera a studiare.
Questa settimana si sono intensificati invece gli allenamenti di ginnastica. Domenica abbiamo una gara a squadre e Marco ci ha sfondate. Gli allenamenti di ginnastica sono sempre duri, ma sotto gara lo diventano di più. Quante cadute da quella trave, questa settimana ho collezionato più lividì del solito. Poi ci sono loro , le parallele. Mio Dio le parallele, per me che è poco che faccio ginnastica sono un po’ ardue , però mi ci arrampico lo stesso, non mollo. Comunque sono contenta di essere in squadra con Aurora, Cristal e Anna ed avere Marco come allenatore . Sabato il mio giorno preferito esco da scuola alle 11,00 , da quando non è più freddo con i miei compagni ci piace trattenerci un po’ vicino al parchetto della scuola, si chiacchiera un po’ e dopo si va a casa.
Nel primo pomeriggio sono andata a Pisa, avevo appuntamento con una nuova stilista, Lucia Castellana. Una professionista diretta e sincera, mi è piaciuta e sono molto contenta. Dovrò fare alcune cose per lei, sono sicura che sarà una bella esperienza e magari più avanti vi racconterò. Eravamo in centro e ho chiesto a mamma di portarmi in corso Italia, e ne ho approfittato per comprare un po’ di trucchi.
La sera siamo andate a teatro, alla prima di uno spettacolo organizzato dalla mia scuola di danza Artemix in collaborazione con la compagnia teatrale L’anello di Cascina e per una volta sono stata io la spettatrice, finalmente ho visto uno spettacolo seduta tutto completo .
Molto toccante la storia di una ragazza alle prese con i suoi problemi adolescenziali
e le sue ansie, che non le permettevano di vivere una gioventù serena e felice ma poi alla fine è riuscita a sconfiggere i suoi demoni e ne è uscita Vittoriosa. Molto brava Alessandra Bareschino che l’ha interpretata e complimenti a tutte, ma sopratutto a Silvia che è sempre molto brava e professionale in tutto ciò che fa, sono molto orgogliosa che sia la mia insegnante di danza , e dopo questa bella emozione volo nel mondo dei sogni perché domattina un’altra avventura mi aspetta. Con il mio allenatore Marco e le mie “bimbe” ci troviamo a Livorno per la nostra prova regionale di Ginnastica Artistica.
In bocca al lupo a noi!!!!!

Veronica 🌸