Musica briosa

unnamed (1)

Francesco e i Passabanda presentano un nuovo singolo intitolato “Sbadiglio”, ma che al contrario di ciò che dal titolo può sembrare, è un singolo gioioso, ricco di ironia, originalità mista a follia, qualcosa che fino ad ora non si era mai sentito, un progetto davvero unico. Lo spirito di questa canzone lo possiamo capire anche dall’anima comica presente negli artisti, che trasmettono tutta la loro spensieratezza e libertà in una canzone che subito permette di rallegrare una giornata storta. La canzone racconta con un ritmo energico dato dall’ukulele e ballabile a ritmo di polka, ma anche romantico la classica nottata del cantautore attanagliato dalla nostalgia.La notte insonne ha come inevitabile conseguenza una giornata all’insegna dello

“sbadiglio”. Questo singolo è uscito il 1 aprile ed è il brano che anticipa un ep in lavorazione. La chiave di lettura che è presente nel singolo, quella di originalità mista ad un tocco di brio è presente nel video stesso, che presenta un’idea completamente diversa da altri che si sono visti in precedenza. E’ stato un lavoro di un anno iniziato nel 2017 ed è stato completamente girato a casa di Francesco (leader della band) e la sua compagna Silvia. Il Progetto “Francesco e i Passabanda”,nasce da un’idea di Francesco Malagutti,cantautore della provincia di Ravenna. Passabanda nell’ambito dell’elettronica rappresenta un tipo di filtro che permette il passaggio di determinate frequenze piuttosto che altre. In questo senso il nome del gruppo si presta a rappresentare il modo di operare e di creare. Traspare un velo di autoironia, nonché il gusto per il gioco di parole, elementi che contraddistinguono l’intera produzione artistica del cantautore e della sua “Band”. Difficile il genere musicale complessivamente proposto, la canzone d’autore, ma intesa e costruita come scelta arguta e varia di parole, immagini e musiche, dietro cui possano trasparire ed emergere le componenti essenziali, ovvero l’ironia e soprattutto l’autoironia, perché, come dice Francesco, “sapersi prendere in giro, vuol dire avere riflettuto su se stessi almeno una volta.” Già dal primo ascolto capiamo quanto questa band sia diversa, quanto questo senso di ironia e spensieratezza traspaia attraverso la musica.

13321703_1231796696831372_1780537273554480261_nManuela Ratti nasce il 1 settembre a Bari nel 1994. E’ appassionata di scrittura e musica, e le piace trasportare queste emozionali trasformandole in qualcosa di condivisibile, sperando di poter donare un emozione o una bella sensazione a chi la legge

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...