#Truestory Alessio Scarvaci: rinascere grazie alla moda

Quando ho iniziato a scrivere questo articolo, ogni titolo mi sembrava banale. Ormai ho preso l’abitudine di mettere un “#”, ma qui non avevo dubbi perché si parlerà davvero di una storia che mi è stata raccontato da un giovanissimo. Questo il punto, come può un ragazzo così giovane aver vissuto già così tanto male da aver affrontato una rinascita? A volte non si hanno parole per descrivere, bisogna solo ascoltare chi ha vissuto il momento. Sono fiera di aver avuto qui con me questo bellissimo, soprattutto, giovanissimo, ragazzo di 1.84 m che ha ritrovato nella moda la gioia di vivere. Il punto non sarà andare affondo nella storia dolorosa di Alessio, ma calcare la presenza della moda come luce infondo al tunnel. Questa è la moda che ci piace, questi sono i modelli che ispirano e che voltiamo. Benvenuto nel nostro paradiso Alessio!

DSC_8009bn.jpg

 

Ciao Alessio è un piacere averti qui. Nonostante la giovane età hai un vissuto molto particolare. Che ruolo ha giocato la moda nella tua ripresa? 

A:” Ciao a tutti è un piacere esser qui oggi! Purtroppo è vero, nonostante l’età che ho ne ho passati di brutti momenti,ma fa parte della vita, l’importante è riuscire sempre a rialzarsi e rimettersi in carreggiata. La moda, in seguito alla depressione passata e alla fase di chiusura in me stesso, ha giocato un ruolo fondamentale nella riformazione del mio carattere, mi ha aiutato a riprendermi, sembra strano a sentirlo, ma è proprio grazie alle soddisfazioni che mi ha portato che sono riuscito a “rinascere” e a ritrovare me stesso, adesso sono un ragazzo molto intraprendente, volenteroso di realizzare i propri sogni mettendosi sempre in gioco e, soprattutto, più sicuro delle proprie capacità e scelte. Devo tutto alle persone che mi hanno supportato fino ad oggi.”

Quali collaborazioni ti hanno fatto battere il cuore?

A:”Le collaborazioni che più mi hanno fato battere il cuore sono state sicuramente quella con Miss Italia 2016 (Rachele Risaliti),con la quale abbiamo fatto da promoters per la Tricologica, e la sfilata con abiti Trussardi, che, oltretutto, è stata la mia prima sfilata pagata. Adesso ho un’altra collaborazione in programma, a cui tengo molto, ovvero quella con lo stilista Noell Maggini, una persona veramente brava e disponibile, oltre che di grande talento. Sinceramente non avrei mai pensato di fare qualche lavoro con persone molto conosciute e brand di alta moda, spero vivamente di rivivere molto spesso queste esperienze e, magari, di farne un vero e proprio lavoro.”

DSC_8024

Sei un amante della palestra mi hai detto. Quali dovrebbero essere le caratteristiche di un modello secondo te?

A:”Dal mio punto di vista dovrebbe essere alto e con buona muscolatura, anche perché noi uomini, nonostante la parità fra i sessi, siamo comunque visti come il sesso forte, quindi credo che un vero modello debba dare l’impressione di forza e padronanza della situazione, per questo punto molto sulla palestra, il mio obiettivo è quello di raggiungere una forma fisica simile a quella dei modelli Calvin Klein o Giorgio Armani.”

Preferisci sfilare o scattare?

A:”Questa è una domanda molto complicata, diciamo che amo entrambe le cose perché riesco a sentirmi a mio agio sia in passerella sia davanti ad una fotocamera, però devo dire che le sfilate regalano molte più emozioni, soprattutto quando gli spettatori ti ringraziano con applausi o urla di incitamento.”

DSC_8127

Quanto la tua emotività si rispecchia nel tuo modo di comportarti?

A:”Sono una persona molto emotiva ma riesco quasi sempre a gestire le mie emozioni nel modo migliore, soprattutto nelle situazioni di panico, dove trasformo un grosso problema in una risata grazie alla mia ironia che riesco ad inserire in qualsiasi contesto. Diciamo che affronto la vita col sorriso anche nei momenti più bui, non voglio sprecare tempo nel piangermi addosso ma voglio continuare la mia strada senza indugi, provando e riprovando fino al riuscire nei miei obiettivi, diciamo che da questo punto di vista sono veramente testardo.”

Immagineresti la tua vita senza la MODA? Quali sono i tuoi sogni nel cassetto? 

A:”Non credo di riuscire ad immaginare la mia vita senza la moda, ormai fa parte della mia vita,è una passione che sento mia fino in fondo e credo che me la godrò  finché l’età e le possibilità me lo permettano. Ci sono svariati sogni nel mio cassetto, fra cui, appunto, il riuscire a diventare un attore cinematografico e televisivo professionista, riuscendo ad apparire come attore protagonista sul grande schermo e in fiction televisive. Poi ovviamente riuscire a sfondare nella moda diventando modello per qualche brand rinomato. In poche parole,il mio sogno più grande è quello di vivere delle mie passioni. Oltre ai sogni professionali ci sono altri piccoli sogni che avrei piacere di realizzare, cioè, quello di andare al concerto di Eminem (il mio cantante preferito) e il riuscire a conoscere Dylan O’Brien, ovvero uno degli attori che più mi rispecchia sia come persona che come personaggio, oltre ad essere il mio preferito in assoluto.”

DSC_7976

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...