[EDITORIALE] GiòSada: La mia vita Volando al Contrario

In occasione del Live romano del 26 Gennaio 2018, abbiamo incontrato GiòSada prima di cantare a squarciagola le sue migliori Hit.
Un ragazzo dal talento eccezionale, umile, dolce e ricco di positività. Si definisce uno che Vola Al Contrario, lontano da ogni logica e con un percorso opposto a quello che gli altri si aspettano. 
“XFactor? Un fantastico trampolino di lancio, ma ho preferito seguire la mia strada e non adeguarmi ai canoni post-talent. La mia musica è fatta di me e della mia band storica Barismoothsquad.”
Godetevi l’intervista ad uno dei vincitori più affascinante di XFactor degli ultimi anni!

 

27021874_10214085483724135_1280885609548585660_o.jpg

 

F:”Stai ripartendo dopo tutte queste esperienze. Come definiresti questo tour nei locali?”
G:”Questo tour chiude una fase, diciamo che dopo tutte le esperienze passate ho voluto riunire tutto in un grande bagaglio di esperienze. Dopo il tour, “mi rinchiuderò” per rivedere le canzoni che abbiamo scritto fino qui e scegliere cosa presentare nel nuovo EP.”

F:”Cosa ci sarà di diverso nella tua musica?
G:”La musica fine a se stessa non mi interessa più, ora voglio lanciare dei messaggi ben precisi, d’altronde la mia musica è fatta di questo e voglio rischiare.”

F:” Dopo XFactor ti sei riunito con la tua band. Una cosa molto particolare vista la tua partecipazione da singolo e soprattutto perché ora sembra andare di moda “abbandonare” le proprie band per intraprendere carriere da solisti…”
G:” Non ho mai pensato di lasciare la mia band, la redazione sapeva che avrei ripreso la mia attività con loro una volta uscito dal programma. XFactor è stata una vetrina che ho davvero apprezzato, ci serviva una conoscenza del settore. Abbiamo capito come vanno le cose e questo non ha fatto altro che aiutarci nel nostro cammino.

 

19221603_1475074289197817_2797250098739977560_o.jpg

 

F:” Com’è stato confrontarsi con la musica dopo un talent?”
G:”Molte mie scelte non sono state condivise, spesso ci si aspetta qualcosa dal vincitore di un talent. Io ho preso una piega diversa, ho preferito mantenere un’ aura di un certo tipo piuttosto che la solita routine post-talent. ”

F:” Come definiresti questa scelta di non omologarti?”
G:”Alcuni lo hanno definito coraggioso, per me è stato coscienzioso e rispettoso. Non vorrei arricchirmi, ma vivere ed essere felice di quello che faccio. Ho rispettato la mia idea che esista anche una realtà diversa da quella dell’accettare tutto pur di arrivare ai massimi livelli.”

F:”Cosa bolle in pentola per il futuro? Ci saranno altri live? Album?”
G:” Sto lavorando ad un nuovo EP insieme alla band, che sottolineo non ho nessuna intenzione di accantonare. Sto lavorando per un nuovo tour e soprattutto per qualche data estera, voglio continuare questo processo di espansione verso la musica mondiale. Dopo l’esperienza in America del “Jack On Tour” con Joe Bastianich, ho capito che l’esperienze estere ti regalano un’ apertura mentale non indifferente. Sicuramente c’è molta più MERITOCRAZIA. Naturalmente ci saranno anche delle date in Italia e chi dice che non farò un piccolo tour acustico solo soletto con la mia chitarra!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...