#SANREMO2018 Il Diario di Claudia [1]

La prima è sempre la prima: via vai di gente, nuovi accreditati, emozioni contrastanti, aria di festa, musica, ma anche tanta tensione. Ammetto che sono molto emozionata, ma la curiosità sopravvale di gran lunga. Come mi sono preparata a questa serata? jeans, maglioncino, fascetta porta fortuna e poi…tanta voglia di “guardare”. Ovunque: foto, incontri casuali e diversi appuntamenti. Mi sono catapultata immediatamente a vedere la statua del grande Mike Buongiorno e con estrema “allegria” ho incontrato Gianni Morandi e una marea di gente che voleva assolutamente toccarlo e fotografarlo: io, con grande umiltà, sono riuscita a strappargli un sorriso.

Durante la giornata ho avuto il piacere di ascoltare musica a me già nota da un po’, ma che amo e non mi stancherei mai di ascoltare: artisti e non solo, grandi amici, gli STAG si sono esibiti a Casa Sanremo con il brano “Oh Issa”, brano che ha vinto un premio bello, intenso e importante, il Premio contro le Mafie. Ma io li ho seguiti anche in un piccolo concerto in un negozio di abbigliamento “Nuna Lie”, dove si sono esibiti per il pubblico sanremese e non tra manichini, vestiti, commesse e gente divertita. Il loro prezzo? Inestimabile. Le mie mani tremano mentre scrivo perché ormai ci siamo: l’attenzione è tutta per Sanremo, il suo direttore artistico e i suoi conduttori; per i 20 big e per i giovani, per gli ospiti e tutto ciò che ci sarà da fare da cornice a questa serata. Io, la mia fascetta è un buon bicchiere di vino siamo pronti.
Buon Sanremo Claudio.
Buon Sanremo Claudia.

Questo slideshow richiede JavaScript.