“Il vincitore di X Factor 11 è”….

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Il vincitore di X Factor 11 è”….

Riavvolgiamo il nastro, e riviviamo insieme tutta la finale di X Factor, che si è svolta proprio ieri sera.

A giungere in finale sono stati Samuel Storm per la squadra di Fedez, Enrico Nigiotti e Lorenzo Licitra per la squadra di Mara Maionchi e infine i Maneskin per il team capitanato da Manuel Agnelli.

La puntata si apre con la canzone “Let me entertain you” di Robbie Williams, dove cantano i quattro finalisti, ma anche il conduttore Alessandro Cattelan, un inizio scoppiettante per una puntata che si rivelerà piena di colpi di scena.

Durante questa puntata si sono svolte tre manche, alla fine delle prime due sono stati eliminati due finalisti, per poi giungere agli ultimi due contendenti in gioco per la vittoria.

La prima manche ha previsto un duetto che ciascun finalista ha fatto con la star internazionale James Arthur, vincitrice di X factor Uk nel 2012.

Tra emozionanti ed intensi duetti, si passa ad un altro ospiti italiano di calibro nazionale ed internazionale: Tiziano Ferro, che ha cantato il suo nuovo singolo intitolato “Il mestiere della vita”.

La presenza di Tiziano Ferro credo sia stata una figura positiva. Lui è uno dei cantanti italiani che preferisco perché lo trovo molto versatile, non ha un genere fisso, gli piace sperimentare ma in qualsiasi canzone riesce a dare quel tocco personale che la rende unica, la sua voce è qualcosa di particolarmente intenso e questo è per me un valore aggiunto. In un mondo dove la musica italiana forse non è giudicata a livello di altre, lui è una costante ed è per questo che è molto apprezzato anche nel panorama musicale internazionale.

La sua seconda esibizione è sulle note della canzone “L’amore è una cosa semplice”, ed è una dedica a tutti i partecipanti al talent, che hanno avuto il coraggio di mettersi in gioco in un’esperienza grande come quella può essere quella di un talent.

Finito il momento musicale con Tiziano Ferro, rientrano i quattro finalisti dei quali poi l’eliminato è poi Samuel Storm, che è quindi il quarto classificato di questa edizione.

Il percorso di Samuel è uno tra quelli che ho preferito perché la sua non solo è una voce che racconta, ma ho trovato il suo percorso coerente dall’inizio alla fine, e credo che le assegnazioni siano sempre andate a suo favore, e lo abbiano aiutato a emergere completamente. Il suo mondo è fatto di canzoni emozionanti ed intense che lui fa risaltare sempre al meglio.

Arriva così il momento della seconda manche dove i tre finalisti rimasti si esibiscono in quelli che sono stati i brani più rappresentativi durante il loro percorso all’interno del talent.

I primi ad esibirsi in questo turno sono i Maneskin che cantano Somebody told me dei The Killers, Beggin di Madcon e infine Take me out dei Franz Ferdinand, segue poi Enrico Nigiotti con Make you feel my love di Bob Dylan, Il mio nemico di Daniele Silvestri e Mi fido di te di Lorenzo Jovanotti, è infine il turno di Lorenzo Licitra che si esibisce con Your song di Elton John, Million reasons di Lady Gaga e infine Who wants to live forever dei Queen.

Tra complimenti, speranze e prospettive da parte dei giudici si passa al terzo ospite della serata: Ed Sheeran, definito “il cantante dei record” perché tutti i brani del suo album “Divide” hanno occupato le top 20, si esibisce prima con “Shape of you” per poi giungere a “Perfect” suo ultimo singolo, presente anche nella versione americana con Beyoncè ed oggi è in uscita anche la versione italiana con Andrea Bocelli.

Ed Sheeran è un altro cantante del panorama internazionale che apprezzo, credo che la sua musicalità, il suo modo di approcciarsi ad un palco, la sua vocalità, siano davvero uniche, è un cantante molto comunicativo, e apprezzo del suo stile soprattutto la dolcezza mista ad intensità.

Giunge così il momento della seconda eliminazione ed è il turno di Enrico Nigiotti, che si classifica quindi al terzo posto.

Enrico è un cantante che era già noto al pubblico avendo partecipato ad “Amici” nel 2010, ma anche per aver partecipato nella categoria giovani a Sanremo, penso però che grazie ad X Factor siano emerse altre parti di Enrico, e questo anche grazie a Mara Maionchi. Si nota la sua crescita artistica e musicale, anche nei testi, è riuscito ad abbattere i suoi limiti e credo che questa sia la migliore vittoria che si potesse augurare. Da qui in poi sono sicura, la strada di Enrico sarà lastricata di progetti e successi.

La terza ed ultima manche alla fine della quale sarà decretato il vincitore di X factor è sull’inedito.

La scelta del programma è stata, quest’anno di presentare gli inediti un mese prima dalla fine del programma per dare modo al pubblico di ascoltarli e farsi un’idea sempre più precisa.

Il primo ad esibirsi è Lorenzo Licitra con la sua “In the name of love” scritta da Fortunato Zampaglione e poi i Maneskin con la loro “Chosen”.

Momenti di attesa quasi infinita per i due finalisti, momenti di trepidazione, gioia, ansia.

E poi….”Il vincitore di X factor 11 è Lorenzo Licitra”.

Il giovane tenore siciliano ha vinto questa edizione di X factor 11 e per me è una vittoria davvero meritata, la sua crescita è stata evidente in tutto il percorso, ha trovato il suo stile e la sua strada in una maniera ancora più definita, donando interpretazioni intense e ricche del suo mondo. Una vocalità limpida e chiara, dalla precisione tecnica straordinaria, ma anche ricca di emozioni.

I secondi classificati sono invece i Maneskin, i vincitori morali di questa edizione per molti, con il loro stile innovativo, la loro formidabile grinta ed energia, la loro originalità, ha colpito tutti e hanno ottenuto con il loro singolo “Chosen” il disco d’oro.

Un’edizione, questa, che mi è molto piaciuta, e tutto ciò non sarebbe stato possibile senza il duro lavoro di molte persone che anche dietro le quinte danno il loro prezioso contributo.

Auguro a tutti i finalisti di vivere di musica, di continuare su questo percorso, continuando a credere e a sognare.

Ora attendiamo la nuova stagione dei quali sono già aperti i casting!

 

13321703_1231796696831372_1780537273554480261_nManuela Ratti nasce il 1 settembre a Bari nel 1994. E’ appassionata di scrittura e musica, e le piace trasportare queste emozionali trasformandole in qualcosa di condivisibile, sperando di poter donare una bella sensazione a chi la legge.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...