Gli amici del sabato

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per chi è appassionato di talent show il sabato pomeriggio è all’insegna dello show targato Mediaset “Amici”.

Un programma capace di incollare allo schermo milioni di spettatori da ben 17 anni. Chi non ricorda i talenti usciti da questo format? Tra danza, canto e per le prime edizioni anche recitazione, gli alunni presenti nella scuola hanno modo di mostrare il loro talento in una gara, che diventerà col passare delle puntate sempre più impegnativa.

La scommessa del talent è quella di far emergere più persone possibile al di fuori della scuola, cercando di formarli al meglio, attraverso intense ore di lezione e prepararli allo stesso modo alla realtà che vivranno fuori, con un pubblico molto esigente dalle aspettative forse troppo alte.

Sabato è stata la prima puntata trasmessa da Mediaset, mentre tutta la fase dei casting è stata trasmessa da Real time.

Molti i ragazzi che desiderano entrare in questa scuola, coronando il loro sogno, trasformando quello che da sempre hanno visto in tv, nel più bel progetto della loro vita.

Da milioni di sogni, gli alunni sono arrivati ad essere 24, numero che sarà modificato e tagliato durante questa fase iniziale che porterà poi a quella del Serale, al momento suddivisi in 17 cantanti e 7 ballerini.

Sabato abbiamo avuto modo di conoscere meglio personalità stili ed anime dei concorrenti, ed ora attraverso questo articolo per chi non ha avuto magari modo di seguire la puntata, o la vuole rivivere insieme a me, la andrò a ripercorrere, esprimendo meglio anche quelli che sono i miei gusti.

La prima persona a essersi aggiudicata la maglia nella categoria danza è stata Valentina Verdecchi: che si è esibita sulle note del brano “Oro nero” di Giorgia. Una coreografia molto moderna e tecnica, che ha permesso a Valentina di esprimersi, ma forse non completamente, c’era qualcosa che mancava. Sicuramente l’emozione ha giocato un ruolo fondamentale. Sono però certa che Valentina trovandosi in una coreografia che appartiene più al suo mondo artistico sarà capace di mostrare il suo mondo.

La seconda ad essere entrata nella scuola è Audjah Syarifam Rachmi:, giovane cantante che si è esibita nel brano di Anna Oxa “Quando nasce un amore” e “If I were a boy” di Beyoncè. Cantante dalla voce sicuramente molto tecnica e potente, l’unico difetto che ho riscontrato è stata la troppa vicinanza vocale a quella delle cantante originali, sicuramente dovuto alla scelta dei brani. Bisognerà solo trovare qualcosa più distante dal suo mondo, per rendere la sua vocalità ancor più personale

Federico Baroni: è stato invece il terzo ad esibirsi ed ottenere la maglia. Sarà perché io amo il mondo cantautoriale, chi ha qualcosa dentro e lo esprime al meglio, ma ho davvero adorato l’esibizione e il mondo interiore di Federico che con il suo brano “Spiegami” ci ha fatto sicuramente conoscere al meglio una parte di sé. Sono sicura che sarà uno dei percorsi che ci riserverà più sorprese positive

Vittorio Ardovino: sulle note di “Waves”, si è esibito con una splendida coreografia dalle movenze fluide, e morbide, non dimenticando mai la tecnica, ma riuscendo comunque ad essere molto comunicativo ed emozionante. Il messaggio che voleva darci, mi è arrivato forte e chiaro.

Sulle note di Woman up si è invece esibito in una coinvolgente coreografia Nicolas De Souza: un talento molto grande il suo associato ad una dote molto bella; quella dell’espressione e della comunicativa. La sua era una coreografia dal ritmo travolgente e in Nicolas è emersa tutta la sua voglia di divertirsi.

Einar Ortiz: abbiamo avuto modo di conoscerlo già durante il casting di X factor, per la squadra di Fedez. Questa è la sua rivincita personale a distanza di pochissimo tempo. Si è esibito sulle note della canzone “All of me” di John Legend. La sua è una voce chiara, pulita, limpida e su questo brano ha messo tutto il suo essere etereo, personalizzandolo molto, ma rendendolo allo stesso molto interessante e bello.

Le vent nous portera è il brano che invece conduce alla fase successiva i Black soul trio: uno stile molto particolare il loro, un brano che acquista un’anima molto black e soul dovuta sia dal sound dato dalla band, ma anche dalla voce del cantante. Uno spunto, la loro esibizione, per un lavoro sicuramente molto interessante.

Si esibisce poi Lauren Celentano: una ballerina dalla personalità molto giocosa, ironica, e solare ed è evidente dal brio con cui si è esibita e dal costante sorriso durante l’esibizione che ha reso il brano di Justin Timberlake “Can’t stop the feeling”, dal ritmo ancor più irrefrenabile.

E’ stato poi il turno di Carmen Ferreri: la sua è un’esibizione che fa emozionare. “Oggi sono io”, brano di Alex Britti, che Carmen sembra trasformare quasi in poesia, dando molto valore al peso del testo che sta interpretando, ineccepibile anche la sua tecnica vocale.

“Love yourself”, brano di Justin Bieber è stato invece il brano interpretato da Eliot Horne: la sua esibizione fa intravedere i colori della sua voce e della sua anima, seppur la sua vocalità non si distanzi molto da quella del cantante originale, Eliot è riuscito a far emergere sé stesso.

“E penso a te”, brano di Lucio Battisti è quello che invece vediamo interpretato da Emanuele Avino: una canzone che Emanuele rende allo stesso modo intensa e calda, ma con una personalità ed un timbro più rock, rendendo un brano della tradizione ancor più attuale.

Luca Vismara: si esibisce, invece, con il suo inedito Someone new. Anche lui cantautore, ma da un mondo interiore molto diverso, più vicino alla musica americana. La sua voce mi ha ricordato quella di Asaf Avidan, e il brano dal sound un po’ elettronico mi ha completamente convinto.

Nicole Vergani: canta invece un classico della tradizione, “La vie en rose”. La sua voce calda e suadente, ci riporta alla tradizione, alla canzone originale, con un tocco però molto particolare.

Biondo: è un cantante rapper che si esibisce con il suo singolo “Quattro mura”. Un brano e una personalità la sua molto forti ed incisive, che come il suo stile arriva dritto al pubblico.

Bryan Ramirez: è un ballerino, molto promettente e dalle grandi doti fisiche ed interpretative. Nella coreografia interpretata sulle note del brano “Formidable” di Stromae, riusciamo a vedere tutte le sfaccettature del suo essere, donando un emozione coinvolgente.

Mose: è un altro cantante rapper presente all’interno della scuola. Il suo stile e le sue parole d’amore colpiscono al cuore, lasciandone un segno indelebile, la sua dote interpretativa lo porta ad un livello molto alto.

Yaser Ramadan: si è esibito, invece con l’evergreen dei Queen “Somebody to love”. La sua voce e il suo stile hanno saputo dare qualcosa di molto originale e raffinato ad un classico della musica. La sua interpretazione è stata impeccabile.

Filippo Di Crosta: ha danzato sulle note di “Saturn”. E’ evidente la sua grande qualità tecnica e personale, ha messo tutto sé stesso nel brano, lasciandosi completamente andare, creando un contatto col pubblico.

 

Grace Cambria: ha eseguito un mash-app di “Get lucky”, brano dei Daft Punk, e “Papaoutai”di Stromae. Con la musicalità ha stravolto la personalità dei due brani, trasformandolo in qualcosa di suo, completamente inconfondibile ed unico.

Silvia Belluco: è stata la penultima ad esibirsi, cantando “One day” di Asaf Avidan, un brano che Silvia ha molto personalizzato. La parte dell’inciso non ricorda l’originale, per avvicinarsi sempre più verso il ritornello, il risultato finale è davvero ottimo.

L’ultima ballerina ad essersi esibita è stata Claudia Manto con le note del brano “Che sia benedetta”, presentata da Fiorella Mannoia al Festival di Sanremo 2017. Un’esibizione molto travolgente in una coreografia intensa e ricca di emozioni.

Ora resterà solo da goderci lo spettacolo che come ogni anno “Amici” è pronto a regalarci.

 

 

 

Manuela Ratti nasce il 1 settembre a Bari nel 1994. E’ appassionata di scrittura e musica, e le piace trasportare queste emozionali trasformandole in qualcosa di condivisibile, sperando di poter donare una bella sensazione a chi la legge.

manu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...