Un romantico sognatore

Romanticismo… Cos’è il romanticismo? Una parola forse non molto usata, ma soprattutto raramente messa in pratico. Dove sono quei gesti d’amore clamorosi che troviamo nei film che spesso guardiamo nella nostra vita quotidiana? Sono quasi nulli. Questo avviene perché ci si dedica molto al mondo virtuale, ma poco a coltivare quello che ci è intorno, che possiamo solo trovare aldilà di uno schermo.

Quello di Andrea Brunotti è un grande gesto, una bellissima dichiarazione d’amore, di quelle che sono sempre più rare al giorno d’oggi.

Andrea Brunotti nasce a Fivizzano il 21 dicembre 1982.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

La passione per la musica si sviluppa già dai primi anni di età; a 6 anni frequenta la scuola musicale per l’apprendimento della chitarra, successivamente continua da autodidatta. Nel 2005 è il frontman del gruppo “Liberi di Pensare”, cover band Nomadi, esperienza che durerà fino al 2011.

Nel 2012, dopo la fine dell’esperienza musicale con la cover band Nomadi, partecipa ad un progetto di cover di autori internazionali- da Eddy Vedder a Neil Young-con arrangiamenti acustici, questa esperienza terminerà nel 2013, quando deciderà di dedicarsi alla sua produzione musicale.

Nel 2016 affida l’arrangiamento musicale di un EP di 6 brani ad Eddy Mattei e Federico Biagetti, storici collaboratori di Zucchero Fornaciari e nel 2017 viene messo sotto contratto da “La stanza nascosta records”.

Ed ora Andrea è uscito con un ep intitolato “Emigrato Cosciente”. In questi sei brani, è molto visibile non solo l’estrema competenza musicale di Andrea capace di passare da un genere più rock, ad uno molto più tenue e morbido, fino a giungere a sonorità folk; ma soprattutto viene messo in luce il suo immenso ed innato romanticismo.

Brani come “Amore spennato” e “Sei arrivata”, non si limitano ad essere parole ma sono un vero e proprio atto d’amore.

Con parole e musiche mai banali, con un pizzico di ironia e quel tocco di originalità e modernità Andrea Brunotti ci conduce verso un nuovo mondo, ma allo stesso tempo un nuovo modo di vedere le cose.

 

 

Manuela Ratti nasce il 1 settembre a Bari nel 1994. E’ appassionata di scrittura e musica, e le piace trasportare queste emozionali trasformandole in qualcosa di condivisibile, sperando di poter donare un emozione o una bella sensazione a chi la legge.

manu