La felicità delle piccole cose

 

Spesso, presi dalla frenesia della vita quotidiana, non ci rendiamo conto di quanto sia bello quello che ci circonda, correndo anche il rischio di perdere una cosa per noi cara, dal valore importante.

Nonostante tutto, invece, non bisognerebbe mai trascurare nulla, dovremmo imparare ad inserire nelle nostre priorità quelle piccole cose che ci fanno stare bene.

E’ questo che Emanuele Sara ci vuole raccontare nel suo album intitolato “Saterala”, un album che è un vero e proprio viaggio che l’artista compie all’interno di sé stesso.

Un viaggio alla scoperta dei suoi sentimenti e dei suoi pensieri, che, però, lo riconducono nei punti da sempre presenti nella sua vita: la sua terra, la sua famiglia e l’amore, e sono questi tre punti che lo rendono ogni giorno una persona migliore.

Emanuele Sara-Foto di Donato Manca

Emanuele Sara nasce a Sassari nell’ottobre ’86 e sviluppa fin da piccolo una predisposizione per la musica. A sette anni intraprende, da autodidatta, lo studio della chitarra, cimentandosi poco dopo con le prime composizioni. Studia pianoforte, solfeggio e teoria musicale al conservatorio “Luigi Canepa” di Sas-sari. Grazie alla frequentazione dei corsi di Canto e Composizione, perfeziona la tecnica vocale, sviluppando e approfondendo una personale ricerca timbrica e sonora.

Ciò che caratterizza la sua musica è un forte legame con la sua terra di origine; all’interno di “Saterala”, infatti, sono presenti pezzi cantati in sardo, come “Sa mama” e “Terra florida” è questo è un modo per rimarcare la sua appartenenza, il suo amore per la terra che lo ha fatto crescere.

All’inizio del cd troviamo un uomo, insicuro, incerto, un po’ titubante in merito alla sua vita, e sono proprio le piccole cose che lo rendono felice, le persone per lui fondamentali, a fargli ritrovare la strada giusta, la strada del suo destino.

Un viaggio alla ricerca della felicità, oltre che alla scoperta di sé stessi, che lo ha ricondotto dove era prima, con maggiore consapevolezza e serenità.

Godiamoci anche noi il suo viaggio e percorriamo per pochi passi il cammino del suo destino!

 

 

 

 

Manuela Ratti nasce il 1 settembre a Bari nel 1994. E’ appassionata di scrittura e musica, e le piace trasportare queste emozionali trasformandole in qualcosa di condivisibile, sperando di poter donare un emozione o una bella sensazione a chi la legge.manu

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...