“Amore per te” è il nuovo singolo del duo “Dopo”

Oggi in compagnia di Alex e Marco ho conosciuto il loro progetto musicale chiamato “Dopo” e il loro singolo “Amor per te”.

 

foto2.jpg

F:”Ciao ragazzi!Come nasce il vostro progetto musicale?”
M:”Ciao Fede! Alex ed io ci conosciamo da molto tempo. Entrambi suonavamo in vari gruppi della scena DIY romana, Alex più sul versante rock/hard ed io con un passato (lontano) death metal, ma convertito all’elettronica.”
A:”Avevamo entrambi voglia di fare musica italiana, e da questo desiderio comune sono nati i dopo. Il nome dopo viene iene proprio dalla volontà, sempre rimandata (a dopo, per l’appunto) di cimentarsi nella costruzione di canzoni cantate in italiano.”

F:”Con chi sognate una collaborazione?”
A:”Con Vasco!!! Abbiamo una canzone perfetta per la sua voce… (ride). In realtà, tornando con i piedi per terra, vi dico stiamo progettando una collaborazione per un pezzo con i La Griffe, un gruppo hypno-pop di Roma.”
M:”In generale, però, siamo interessati a collaborare con chiunque si trovi il giusto appeal. Anzi, tra le idee al vaglio all’inizio dei dopo c’era quella di essere una sorta di collettivo di ‘collaborazione’ tra tutti i musicisti che conosciamo e con cui abbiamo un rapporto.”

F:”Quanto secondo voi, conta la cura dell’immagine (abiti, accessori etc..) per un percorso artistico?”
M:”Sicuramente incide sul marketing del prodotto. Ho pochi dubbi su questo, visto che tutti decidono di investire nel proprio look. Personalmente, sono un po’ scettico, e penso che la cosa più importante sia costruire un percorso musicale culturalmente e stilisticamente coerente.”
A:”L’immagine è importante, ma a volte è un elemento fuorviante. Che a volte premia, invece della qualità e dell’originalità musicale, chi ha il look più stupefacente. Cioè chi, probabilmente, ci ha investito di più.”

 

F:”Parlateci del vostro singolo “Amor Per Te”…”
M:”E’ un pezzo nato nel tempo. Per un po’ di mesi abbiamo lavorato su una riduzione in chiave poetica di un coro da stadio che trovavamo particolarmente efficace nell’esprimere la passione dei tifosi per il loro oggetto d’amore. L’obiettivo era quello di isolare questa tensione, di estrapolare il senso di un amore totale, sconfinato, che non si fa domande e che non le pone. Che è la meraviglia terribile dell’amore, per una persona, per una squadra, per un’idea. L’amore che ti fa fare cose bellissime e bruttissime, che ti spinge ogni oltre limite, morale o legale.”

F:”C’è qualche progetto futuro del quale potete parlarci?”
A&M:”Progetti ce ne sono tanti. Stiamo lavorando su altri pezzi, alcuni in fase ancora di strutturazione ma altri quasi pronti per la pubblicazione. Se riusciamo, nel prossimo anno ne faremo uscire almeno un paio. Ed appena avremo abbastanza materiale faremo qualche data.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...