Yaba Scar:”L’importante è trasmettere un’emozione, il genere musicale viene dopo”

Marco Pagano, arte “Yaba Scar”, è un giovane rapper messinese. Avevo sentito spesso parlare di lui, infatti è stato uno dei giovani che hanno aperto la serata della “Dark polo Gang” a Roma. Il punto è che questo giovane talento, fa parlare di sé soprattutto per la sua musica e i suoi testi sorprendenti. In questa intervista lo conosceremo meglio e sono certa che la penserete come me.

 

14600919_1782808688598122_6785586848912069392_n

 

F:” Ciao Marco, benvenuto su One&Only! cosa significa il tuo nome d’arte?”
Y:” Ciao Fede, grazie per l’invito! Il mio nome nasce dall’unione di due parole , YABA, una droga orientale usata in passato dai camionisti per rimanere svegli durante i loro lunghi viaggi notturni, mentre SCAR  in inglese significa “cicatrice”. Questo legame di parole serve a ricordarmi che i problemi della mia vita anche se sono stati lasciati alle spalle rimarranno “svegli”  e indelebili come delle vere e proprie cicatrici.

F:”Come definiresti il tuo genere?
Y:”Il mio è Rap, riconoscibile dalla stesura dei testi, anche se senza essere etichettato mi reputo un artista a 360 gradi,ad esempio, se qualcuno affezionato al genere dovesse dirmi : “Il tuo singolo è tutt’altro che rap!”Risponderei che l’importante è che sia della musica fatta bene.”

F:” Com’è stato aprire alcuni dei concerti più chiacchierati d’Italia?
Y:”L’apertura alla Dark polo gang è stata un’esperienza sicuramente soddisfacente per tanti motivi, come quello di aver portato la mia musica fuori dalla mia città davanti ad un sacco di gente.  La mia esibizione  fuori porta mi ha fatto crescere artisticamente, provando emozioni nuove come quella di viaggiare per la mia passione, consapevole che lì sarei arrivato solo con il mio talento, senza amici sotto al palco a supportarmi. L’episodio che non dimenticherò mai di questa esperienza è la fine della serata, dopo l’esibizione della dark polo gang, il locale si svuota, io insieme alla mia collega SKID ( rapper di Messina) ci dirigiamo alla fermata del bus per tornare in albergo, erano le 4 del  mattino, eppure i ragazzi che hanno assistito al live sono venuti da noi a complimentarsi della nostra performance, lì ho capito davvero che dovevo continuare a “pedalare” con umiltà e con tutte le mie forze per arrivare al “traguardo”.”

 

14322541_1760656174146707_1718090865314411443_n.jpg

 

F:”Parlaci della tua musica e magari di qualche singolo.
Y:”La mia musica nasce quasi sempre di getto, ogni giorno è diverso proprio come il mio stato d’animo, se oggi sto giù per un episodio accaduto devo raccontarlo, magari non in modo esplicito ma comunque facendolo intendere. Questo non vuol dire che chiudo pezzi in studio senza cognizione, solo che il bello del rap è questo, dire quello che ti passa per la testa senza censure.Il brano a cui tengo più di tutti tra quelli che sono online  è sicuramente “Rio De Janeiro”, lo trovo azzeccato sia a livello di sound che a livello di testo. Al brano ho dato come titolo il nome della città Brasiliana perché in fondo è lo specchio di Messina, stupende località balneari che fanno tralasciare i problemi interni della periferia come le favelas, la criminalità etc…”
F:”Cosa puoi dirci sui tuoi progetti futuri?”
Y:”Sto lavorando da un anno a singoli che pian piano stanno uscendo con i rispettivi video, attualmente sono incentrato sui vari show che avrò per tutta l’estate, in futuro magari uscirò con un disco ufficiale, vedremo.”

F:”Dov’è possibile seguirti sui social?”
Y:”È possibile seguirmi su Facebook, alla pagina https://www.facebook.com/YabaScarofficial/ . Su Instagram https://www.instagram.com/yabascar_official/?hl=it e sopratutto, per ascoltare la mia musica su Youtube, al canale https://www.youtube.com/channel/UCKwZOAu6QWMcXiqfdJrjZNA.

F:” Complimenti, ti ringrazio per aver condiviso la tua musica con noi!”
Y:”Grazie a te, un bacio a tutti i nostri lettori!”

 

18320498_1866515510227439_4361981748637989942_o.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...