Cristiano Biagioni ci apre le porte del suo studio fotografico

Kitana (Prato - #ilmiostudio)-5966-2-ModificaHo incontrato Cristiano Biagioni all’inizio dell’anno in occasione di una sfilata a Firenze, anzi, de “La Sfilata” di Noell Maggini. Ho notato subito una certa precisione nel catturare ogni minimo dettaglio. Cristiano parla della fotografia come fosse qualcosa di reale, di “toccabile”, qualcosa che ha un’anima propria. La sua passione, diventata poi il suo mestiere, non è solo arte, ma anima e corpo catturate in uno scatto.
Quello che mi ha spinto a intervistarlo è stato un “hashtag” presente nei vari scatti di Cristiano: “#NudeisnotPorn”. Qual è la differenza, per noi comuni mortali, tra uno scatto “spinto” e uno scatto di nudo? Lasciamo la parola all’esperto.

 

  • F: Ciao Cristiano, ci siamo incontrati spesso e oggi è un piacere presentarti ai miei lettori. Quando hai iniziato a scattare la prima volta?
    C:” Ciao Fede, piacere tutto mio. A tredici anni ho scattato la prima foto, è una passione che è cresciuta con me. Nel 2014 ho iniziato con la ritrattistica e le prime pose di nudo.”
  • F:”C’è differenza tra un fotografo e un fotografo di moda?”
    C:” Non credo ci siano differenze. Ognuno fotografa un genere, la differenza sta nel come viene fotografato e in quanta passione si impiega. Per esempio, ho iniziato con la fotografia sportiva e oggi mi sto dedicando alla fotografia di moda.”
    Martina (#ilmiostudio)-1605-Modifica
  • F:” Oggi siamo qui soprattutto per il concetto di #NudeisNotPorn. Come riesce il fotografo a non rendere volgare una foto di nudo?”
    C:” Ci deve essere passione per a fotografia. Lo scatto deve essere fatto con un certo amore, ma non per il soggetto, quanto per l’arte stessa. Tutti, non solo i grandi critici, riescono a percepire questa differenza proprio grazie alla passione trasmessa allo spettatore. Il fine deve essere una fotografia artistica, il tutto sta nella professionalità.”

 

  • F:” Qual è il ruolo del modello in questo tipo di scatti?”
    C:” Si deve instaurare un rapporto di fiducia con il fotografo. Il modello deve sentirsi a suo agio, ci deve essere un filo che lo collega alla fotocamera. Una volta trovato il “feeling” si è già a metà dell’opera. Le pose devono essere curate, ma molto dolci.”Marinela (#ilmiostudio)-5868-Modifica
  • F:”I tuoi scatti incantano l’occhio dello spettatore. Ogni volta sembra di leggere una storia negli occhi del modello. Qual è il tuo segreto?”
    C:” Vado molto a istinto. Scatto le foto con tre elementi fondamentali: Cuore, Occhi e Testa.”
  • F:”Ci saranno dei workshop o qualche attività simile?”
    C:” Si, ne sto programmando tre fino alla fine dell’anno. Il tema sarà sopratutto legato alle pose di nudo.”
  • F:” Ti ringrazio per aver condiviso con noi la tua arte!”
    C:”Grazie a te, un saluto a tutti i lettori di One&Only. A presto!”

Potete ammirare i migliori scatti di Cristiano Biagioni sui suoi social:
Instagram: cristiano_biagioni_ph
Facebook: Cristiano Biagioni Photographer

Trovate alcuni scatti anche sul mio profilo Instagram: @labloggeralpha

Federica Volpicelli ♠

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...