[Noell’s World] Dario D’amico e il fascino del “Dandy”

 Quando i dettagli fanno la differenza e tutto é misurato con il metro dell’eleganza dell’uomo italiano. 


Oggi ho l’onore e il piacere di presentarvi Dario D’amico, modello over vincitore del premio dandy Italia. Dario è nato a Roma,classe 1978. Guardandolo e facendogli questa intervista ho sperato per tutto il tempo di essere come lui da grande!

  • N: “Ciao Dario è un immenso piacere averla qui! Avrei un sacco di domande da farle, ma ho riassunto il tutto, perché altrimenti staremmo qui tutto il giorno. [Mi guarda sorridendo]
    Cos’è il premio “Dandy” e come ha partecipato? 18361752_10211079584379437_229705595_n

    D:” Salve Noell, piacere mio! Il premio Dandy e’ un concorso per “L’uomo più’ elegante e originale vestito con abito sartoriale”.E’ nato a Roma da una preselezione social ed abito al concorso internazionale dei maestri sar concorso . ti ed inserito in Alta moda “Altaroma” .C’e’ stata una prima selezione e poi successivamente sono stato decretato vincitore prima in una serata in un locale al foro Italico e poi la premiazione con la targa è avvenuta a Piazza del Campidoglio il 9 Agosto del 2011. Io sono il solo e unico Dandy italiano nato da questo.

 

  • N:”Può spiegarci cos’è il dandy style?”
    D:“La moda dandy e’uno stile di vita basato sull’eleganza , personalità, originalità’ nei dettagli mascolini ed eleganti, partendo dall’abito sartoriale e dall’accessorio, arrivando al portamento. Questo stile è nato in Inghilterra, ma in Italia ha avuto una grande influenza, essendo abbinato alla giacca sartoriale “Made in Italy” e alla cura dei dettagli che fanno un uomo distinto.

  • N: “Dal 2011 ad oggi, ha mai pensato di allontanarsi dallo stile dandy?”
    D: “Dal 2011 ad oggi non ho mai pensato di allontanarmi dalla moda dandy.
    Ho sempre creduto che lo stile Dandy sarebbe durato per molti anni fino ad oggi, infatti quando sfoglio le riviste e vedo alcune griffe che presentano capi “dandy style” accenno sempre un sorriso.

  • N: “Ricostruirebbe il premio dandy? In che modo lo farebbe?”
    D: “Se fossi il patron lo renderei un concorso nazionale, sempre abbinato ad AltaRoma AltaModa. Lo porterei anche a Milano, estenderei la fascia di eta’ a 45 anni ed aprirei le sfilate anche al livello femminile.
  • N:”Sappiamo che lei è un critico di moda e un modello over da 10 anni. Cosa pensa della moda disconnessa e priva di abbinamenti proposta da molti stilisti nell’ultima settimana della moda?
    D: “A parer mio ritengo che la moda non debba essere disconnessa, ma debba seguire un giusto abbinamento di colori, anche se a volte più eccentrici ed originali, ma pur sempre abbinati.

    18361028_10211079594459689_1666052045_n

  • N: “Avrei altre mille domande da porle, ma so che è molto attivo, quindi passiamo all’ultima curiosità. Un modello over che difficoltà incontra nell’affermarsi?”

    D: “Per i modelli over ci può essere difficoltà nell’affermarsi se non si è rappresentati da un agenzia seria, che operi a livello internazionale. Viceversa, possono lavorare molto visto che siamo una cerchia ristretta nel mondo della moda uomo.”

  • N: “Grazie mille Dario è stato un enorme piacere fare questa chiacchierata con lei. Ci ha fatto fare un viaggio nell’eleganza dello stile dandy visto con l’occhio di un modello over italiano!
    D: “Grazie a voi, un saluto a tutti i vostri lettori.”

Noell Maggini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...